1 Commento

Resuscitare un Tablet con SlimRoms

Android è oggi il sistema mobile più diffuso su smartphone, diffusione a macchia d’olio grazie anche ai costi contenuti degli entry level ed una fascia media davvero performante capace di ovviare agli utilizzi standard senza far rimpiangere i top di gamma.
Tutto rose & fiori? Proprio per niente…Quando l’open cozza con gli interessi commerciali cominciano le contraddizioni più assurde, avremo dispositivi di fascia media di poco più di un anno relegati a versioni OS datate ed entry level ipodotati sfornati con l’ultimo OS disponibile.

Screenshot_20180528-195058

In questo panorama assurdo la via della salvezza è indicata dalla filosofia Open, gruppi come SlimRoms sfornano ROM aggiornate andando oltre i presunti limiti hardware e rendendo  Tablet & Smartphone fluidi come non mai.

Il Tablet recuperato è un Tab2 3110:

OS Android 4.0.3 (Ice Cream Sandwich), 4.1.1, upgradable to 4.2.2 (Jelly Bean)
Chipset TI OMAP 4430
CPU Dual-core 1.0 GHz
GPU PowerVR SGX540

Le caratteristiche tecniche ormai lo destinerebbero a morte certa, per non parlare del sistema operativo ormai fermo a Jelly Bean.
La ROM preparata da SlimRoms ha il vantaggio di essere essenziale e senza fronzoli, interfaccia spartana quanto basta per non appesantire il sistema ma decisamente funzionale.

I vantaggi in termini di prestazioni e la possibilità di installare software compatibile con Android 6 ( c’è anche una versione 7.x ma in beta) ne fanno sicuramente la scelta migliore. A me personalmente serviva KODI 17.3 e l’unico modo per installarlo era aggiornare il tablet con una ROM cucinata visto che non è compatibile con le versioni vecchie di Android e il risultato è andato oltre le aspettative.
La gestione degli utenti permetterà di avere diversi profili sullo stesso Tablet, utile per un uso familiare. La gestione della memoria permetterà di scegliere se formattare la memoria Micro-SD Come memoria del dispositivo con la possibilità di poter spostare applicazioni e non occupare velocemente la memoria interna.

Screenshot_20180522-204915

PRO

Cosa si può fare con un Tablet del 2012 con queste caratteristiche?
Si può installare un mediacenter come KODI per guardare TV in streaming e ordinare i nostri file multimediali (compatibilmente con la capacità della memoria micro-SD esterna), ascoltare musica con Spotify,  social vari ed eventuali, leggere news con Feedly e qualche giochino non troppo esoso di risorse. Un tablet da battaglia da usare sotto l’ombrellone senza pensieri.

CONTRO

1) Installare una ROM cucinata invalida la garanzia del dispositivo (non è il mio caso visto che il dispositivo ha più di 5 anni).
2) In rari casi è possibile brickare il terminale e relegarlo a ruolo di fermacarte sulla scrivania.
3) Se non avete mai flashato una ROM fatevi supportare da qualcuno pratico, non è una roba trascendetale ma ci vuole un minimo di dimestichezza con i programmi, bisogna saper installare una recovery modificata ed i drivers per far riconoscere il dispositivo al computer.

Sito di riferimento: SlimRoms

Annunci

Un commento su “Resuscitare un Tablet con SlimRoms

  1. […] ed ancora lo sfrutto per vedere la TV in streaming con Kodi mentre sono al PC, con una ROM cucinata SlimRom ha ancora il suo perchè. La differenza di base tra un iPad e un qualsiasi tablet Android son le […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: